Loading...

Articoli

Articoli di interesse spirituale e culturale

Lettera di P. Cosimo Berlinsani ad Angela Antonia Rossi

Archivio Storico della Congregazione delle Suore Oblate del Bambino Gesù [d’ora in poi: AOBG], Roma 9, Vita e scritti di P. Cosimo Berlinsani, 8/4, cc. 183 – 184.

Roma
, 30/09/2017

Roma, 1680 marzo 14

Iesus, Maria, Ioseph.
Pax Christi.

La gratia dello Spirito Santo illumini, abbrugi et incenerisca affatto il cuore di Vostra Signoria, et ugualmente il mio.
Se Vostra Signoria havesse tanto lume sopranaturale, che potesse penetrare l’interno de’ cuori, certo che scorgerebbe il mio tutto intento et applicato alle di lei satisfationi, e desiderosissimo di ogni suo vantaggio spirituale e temporale, certo che resterebbe trasecolata in conoscere la mia ottima inclinatione verso la sua persona, la stima che io faccio di molte sue buone qualità e rari talenti, et il rammarico grande che io provo nel vederla inquieta e turbata, con molto pregiuditio della di lei sanità, discapito del servitio di Dio e danno notabile della Congregatione. Oh quanto s’inganna nei suoi sentimenti e giuditii verso la mia persona, della Superiora e delle sue sorelle, e questo procede perché troppo si fida di se medesima e soverchiamente si lascia tal hora trasportare dalle passioni, quali non sono sempre così ben regolate, come certo doverebbero essere in un pari suo.

Hiersera, benché con la mia solita distrattione, mentre mi ero ritirato a’ piedi del Crocifisso, hebbi ispiratione di scriverli questa lettera, e però la ricevi più da Giesù Christo Crocifisso, che da Cosimo Berlinsani. Et al particolare hebbi stimolo grandissimo di persuaderla a ritirarsi prontamente per alcuni giorni a fare gl’esercitii spirituali, nel quale ritiramento tengo per fermo che il medesimo Giesù Christo le darà lume per conoscere maggiormente se stessa, li suoi mancamenti et imperfettioni, la servitù trascurata al Santissimo Bambino, il poco concetto che tiene de’ Superiori e la soverchia stima che ha di se stessa, et assieme li darà forza e spirito per riassumere il suo antico fervore e per seguitare fervorosamente avanti nell’intrapreso camino.

Dilettissima al pari di ogni altra nel Signore, oh quanto è astuto il comune nemico, et oh quanto più con l’anime che hora vogliano et hora non vogliano, e per minimo disgusto che li sembra haver ricevuto fanno mille arcigogoli, consiglietti e castelli in aria. Né si offenda punto Vostra Signoria di questa lettera, perché come li dicevo, è stata premeditata a’ piedi del Crocifisso, e nella di Lui patienza et humiltà letta e imparata.

Se si risolve a questo ritiramento potrà con una sua lettera darmene avviso, et io all’hora la pregherò a ricevere da me le meditationi, dandoli però piena facoltà e licenza di confessarsi e consigliarsi da chi più li sarà grato. Né lascierò in questo mentre di raccomandarla come mia carissima e stimatissima figlia spirituale al Signore Dio, dal quale già d’hora li prego forze, spirito e gratia efficace per fare una totale mutatione di vita, aggiustata in tutto e per tutto al di lui Santissimo volere et al bisogno della Congregatione.

Di Vostra Signoria servo in Christo,
Cosimo Berlinsani