Loading...

La Scuola Paritaria Bambin Gesù

Il Fine generale della Congregazione è la cura materna della crescita umana–spirituale delle persone che il Signore ci affida, ad imitazione di Maria Santissima, Madre e Maestra delle Nutrici, in particolare dei giovani. Per questo la scuola occupa un posto speciale nella nostra missione, e nella stessa sede centrale di Roma è presente la scuola con la Sezione Primavera e la Scuola dell'Infanzia Paritaria.

L'Istituto offre un luogo protetto in cui i bambini possono imparare, giocare e crescere nel rispetto reciproco. Oltre alle materie scolastiche previste dai vigenti programmi ministeriali è possibile usufruire delle seguenti attività extrascolastiche: laboratorio di lingua inglese, pallavolo, ginnastica artistica, corsi di strumenti musicali, doposcuola, catechismo. Inoltre, nell'edificio scolastico sono presenti: un accogliente ed ampio cortile con spazi per il gioco, due palestre, un'aula di informatica, una biblioteca, una mensa, una sala attrezzata per accogliere i bimbi più piccoli durante il delicato momento del sonno. Lo scopo principale di questo Istituto è, infatti, quello di far crescere i bambini in un ambiente sano e al passo con i tempi, che consenta loro di raggiungere la piena formazione culturale ed educativa.

La scuola ha un valore e un'importanza basilare tra i mezzi di educazione che aiutano e completano l’esercizio del diritto originale e primario della famiglia.
Spetta alla scuola:

  • coltivare le facoltà intellettuali, creative dell’allievo;
  • avviare le capacità di giudizio;
  • promuovere il senso dei valori;
  • favorire comportamenti corretti;
  • promuovere un atteggiamento amichevole verso gli altri

 

Una scuola libera

L’Istituto Bambin Gesù si definisce scuola libera, non statale. Per rendere concreto e operativo l’esercizio del diritto della libertà, la nostra scuola attua:

  • una libera scelta dei docenti;
  • una libera accettazione degli allievi, nel senso che a tutti viene riconosciuto il diritto ad iscriversi alla nostra scuola, purché la famiglia ne accetti liberamente lo statuto, ne condivida il Progetto Educativo e i Regolamenti;
  • un peculiare adattamento di orari e programmi.

 

Una scuola pubblica e paritaria

La Scuola ha ottenuto il 28 febbraio 2001 con decreto del Ministero della Pubblica Istruzione il riconoscimento di “parità”per tutti i percorsi di studio attivati. Pertanto è tenuta a svolgere il proprio servizio scolastico in ar-monia con le indicazioni del MIUR, collaborando con l’Ufficio Scolastico regionale del Lazio.

 

Una scuola cattolica

In forza della meta globale cui tende il Progetto Educativo d’Istituto sarà compito della nostra scuola di coordinare l’insieme della cultura umana con il messaggio della salvezza annunciata da Gesù Cristo e trasmessa dalla Chiesa Cattolica mediante la scelta educativa finalizzata alla crescita globale dei bambini/e

  • il primato dell’evangelizzazione
  • l’attenzione ad una cultura della prevenzione
  • l’indipendenza da ogni ideologia e politica di partito
  • la cooperazione con quanti costruiscono una società solidale, più giusta e più degna dell’uomo.